In un’ottica sempre più green e per uno sviluppo sempre più sostenibile e improntato all’ottimizzazione dei cicli produttivi è fondamentale l’utilizzo delle energie rinnovabili.

Cosa caratterizza questo tipo di energie?

Sono forme di energie che rispettano le risorse da cui provengono del mondo naturale e sono ricavate da fonti energetiche rinnovabili e reintegrate naturalmente.
Queste forme di energia non producono inquinamento e non si esauriscono mai, visto che hanno tra le loro caratteristiche peculiari quella di sapersi rigenerare a fine ciclo.
Sono inesauribili e pulite, oltre che economiche e a disposizione di tutti.

Quali sono le principali fonti di energia rinnovabile?

Energia eolica
E’ l’energia prodotta dal vento e da grandi masse d’aria. Grazie a delle grandi pale eoliche l’energia meccanica che viene generata dal loro movimento viene convertita in energia elettrica utilizzabile in case e abitazioni o altre costruzioni.
Ad oggi il suo sfruttamento viene garantito grazie all’installazione di una turbina eolica. Affinchè la sua produzione possa essere il più efficace possibile è necessario impiantare le pale in zone molto ventose.

Energia solare
E’ il tipo di energia rinnovabile più conosciuto e diffuso. Grazia all’aiuto di pannelli solari o fotovoltaici che vengono riscaldati dal sole, le sue radiazioni illimitate vengono trasformate in energia elettrica utilizzabile per il riscaldamento o raffreddamento di edifici e abitazioni.
Esiste anche una forma di energia solare passiva che prevede la costruzione di edifici progettati appositamente per far entrare il più possibile la luce generata dal sole.

Energia geotermica
E’ una tipologia di energia pulita che usufruisce del calore prodotto dalla terra. Grazie all’uso di specifiche apparecchiature il calore generato da fenomeni naturali quali sorgenti termali, soffioni o geyser viene riconvertito in energia utile e riutilizzabile.

Energia idroelettrica
Attraverso l’installazione di generatori ad asse verticale e orizzontale, l‘acqua viene usata per generare energia. Si tratta di una fonte esauribile ma rinnovabile: il compromesso è che l’uomo non la sfrutti in modo sproporzionato.
La produzione di energia idroelettrica ad oggi avviene principalmente attraverso due modalità: ad acqua fluente, con lo sfruttamento di fiumi e corsi d’acqua naturali, o ad accumulo, attraverso l’utilizzo di acqua proveniente, a seconda delle esigenze, da ampi bacini creati per lo scopo.

Energia biomasse
E’ il primo tipo di energia rinnovabile di cui l’uomo ha fatto utilizzo.
L’energia biomasse è quella che viene prodotta da qualunque componente di origine biologica, come microorganismi, animali o piante.
L’esempio più classico è quello della legna, che, se bruciata, produce energia. Anche se questa si esaurisce è comunque considerata come rinnovabile perchè gli alberi e la vegetazione possono sempre essere ripiantati.
Un altro esempio è quello degli scarti alimentari che possono essere usati per ottenere energia termica.

Energia marina
E’ un tipo di energia alternativa che è originata dalle correnti degli oceani e da grandissime masse d’acqua.
Come nel caso delle pale eoliche, l’energia meccanica prodotta dagli spostamenti di enormi quantità d’acqua viene convertita in energia elettrica grazie all’installazione di generatori ad asse verticale o orizzontale.

Le fonti energetiche rinnovabili, a differenza delle fonti energetiche tradizionali, quali petrolio, gas e carbone, principalmente, sono recuperabili e non destinate ad esaurirsi.
Anche se alcune hanno la capacità di rigenerarsi più velocemente di altre, si tratta io ogni caso di energie pulite e con un impatto sull’ambite minimo rispetto a quello causato dalle fonti energetiche non rinnovabili e comunemente più utilizzate che hanno lo svantaggio di essere create da fonti esauribili e molto spesso largamente inquinanti.

L’utilizzo di energie rinnovabili a discapito di quelle tradizionali è una tematica che ad oggi deve essere tenuta in considerazione sempre di più per garantire un ciclo produttivo sempre più efficace ed efficiente dal punto di vista ambientale.

 

energie rinnovabili

Vuoi saperne di più? Scrivici

Privacy Policy